La sala del medico di famiglia

La sala del medico di famiglia

 

Dita che tamburellano nervose,
strumenti di palese insofferenza.
Sguardi annoiati che vagano attorno
o sulle scarpe di chi sta di fronte.

Ogni paziente aspetta il proprio turno,
ma la pazienza non va più di moda.
Si guarda l’orologio e poi si sbuffa.
Si sfoglia un po’ il giornale, ma che noia!

Si chiacchiera del tempo e dei malanni.
Si raccontano storie del passato.
Ma il dottore? Non è ancora arrivato!

Le donne il pranzo hanno da preparare.
Le mamme devon correre all’asilo
in tempo per l’orario di chiusura.

Gli uomini pensionati tuttavia
devono avere molto più da fare!
Sono tra i primi, se la sala è piena,
a fare smorfie e dire: “Vado via!”.

Mariangela Ottonello

 

Seguici su pensieroplurale.it

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *