Fantasia

Fantasia

 

Di una gomena eterna
la musica
io sento diffondere,
ancor è gorgo.

Voglio rimanere qui
divagando,
accucciata tra note
più profonde.

Non voglio scomparire
ma trovarmi
e stare sola con te
Fantasia,
tu appaghi questo gelo
nebuloso:
sei il mio raggio solare,
la sorgente.

E lucea la notte
incensata
negli occhi miei grigi,
già pensosi;
raccontavi favole
senza senso,

ti svelavi con versi
innocenti,
delusa non accettavo
il non senso,
d’allora fiammeggiano
curiosi.

Ester Mastroianni

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *