Come lavora la Pluriversum in 10 punti

Crediamo sia opportuno ricordare agli autori Pluriversum, agli aspiranti tali e a tutti i follower come lavora la casa editrice.

LO FACCIAMO ATTRAVERSO 10 PUNTI ESAUSTIVI:

      1. NO contributo! NO acquisto copie!
      2. Assidua attività di scouting e valutazione del PIANO EDITORIALE
      3. Partecipazione attiva nel processo di realizzazione del libro, collaborando nelle fasi redazionali e promozionali, intervenendo nella definizione del contratto secondo clausole e pacchetti fai-da-te.
      4. Tutti i libri sono curati in ogni minimo dettaglio.
      5. È sancita contrattualmente la fornitura gratuita dei servizi editoriali di base (EDITING, LAYOUT DI COPERTINA, CORREZIONE BOZZE, IMPAGINAZIONE E APPOSIZIONE CODICI) e quella dei servizi accessori prescelta o concordata.
      6. I contratti sono elaborati secondo gli standard richiesti dalla legge e dalle consuetudini; per esempio, prevedono un numero minimo di copie stampate in prima edizione, royalty per i diritti d’autore e adeguamento alla nuova privacy.
      7. La Pluriversum lavora per sessioni di pubblicazione, organizza raduni, presentazioni in forma di eventi culturali, talvolta dei veri e propri spettacoli, ove l’elemento conviviale assuma un ruolo preminente rispetto a quello commerciale.
      8. Per garantire la massima cura della fase post-produttiva, ritenuta il pilastro dell’intero progetto, ci si avvale di collaboratori freelance e di agenzie letterarie/editoriali.
      9. I libri sono disponibili nelle librerie (compresi gli store online) secondo un efficiente piano distributivo.
      10. La Pluriversum è dotata di una Redazione e di un Ufficio Stampa e Public Relation volti a garantire un dialogo aperto, trasparente e continuo, in uno spazio plurale di comunicazione, partecipazione e interazione.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *