Marinella Brandinali: l’intimità della scrittura poetica

(Intervista a cura di MARINA VICARIO)

Marinella si è avvicinata alla Pluriversum Edizioni nel momento in cui stava cercando una casa editrice che le desse più soddisfazioni.

Grazie ad Antonio Di Bartolomeo ha potuto constatare la serietà e i valori della Pluriversum e decise di affidare la pubblicazione del suo libro di poesie 20 POSSIBILITÀ DI ESSERE DONNA.

Al telefono Marinella ha una voce molto dolce e chiara. Parla con calma e l’intervista inizia con fare delicato e capisco che ho dall’altra parte della cornetta una donna gentile e di grande valore.

 

Quando ha iniziato a scrivere?
Ho iniziato a 8 anni, poi ho avuto momenti di blocco e ho ricominciato attivamente 5 anni fa.

Come definisce la sua poesia?
Molti definiscono la mia poesia “intimista” e dicono che si avvicina molto all’intimismo descrittivo, in realtà io mi definisco una scribacchina.

Di cosa parla il suo libro?
È un libro ricco di immagini ed è un omaggio a tutte le donne. Quando iniziai a scriverne alcune, ne sono venute altre. Alcune sono dei “piccoli sogni”. Ho anche toccato argomenti particolarmente difficili come le bambine guerriere e le bambine spose. Ci sono argomenti che riguardano l’amore, l’adolescenza e man mano, in crescendo, in tutte le sfaccettature: la donna madre, la donna figlia, la donna che attende l’amore, ce ne sono di tutti i tipi.

Quanti libri ha pubblicato?
Ho pubblicato 5 libri di cui uno con Pluriversum che ha avuto già diverse presentazioni e un’altra la farò tra settembre e ottobre.

Ha intenzione di pubblicare altri libri con Pluriversum?
Sì e sarà un libro molto particolare di cui sto tracciandone il progetto, sperando che lo accettino (sorride).

 

La nostra conversazione termina lasciandomi con la speranza di conoscerla presto e la saluto dicendole che sarò felice di essere al suo fianco durante la sua futura presentazione di a Milano.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *