Intervista a Fabiola Valentina Canelli: L’arte di viaggiare nelle emozioni

(A cura di Marina Vicario)

Fabiola Valentina Canelli è un’insegnante di EFT (Emotional Freedom Tecniques): Tecniche di libertà emozionale e un operatore di Matrix Reimprinting, di cui parla nel suo primo libro: “Se fosse ora?”.

Ognuno di noi ha qualcosa da risolvere con sé stesso, traumi del presente e del passato che lasciano tracce indelebili. Ricordi che annientano il nostro quotidiano e atteggiamenti errati ci inducono a vivere con difficoltà alcune situazioni della nostra vita. “Se fosse ora?” è un bellissimo “manuale di istruzioni” per l’anima. Un libro che saprà togliere parecchie catene che imprigionano la nostra esistenza.

In questa intervista, l’autrice racconta di sé, del suo impegno verso gli altri, la sua disponibilità a essere un mezzo per l’evoluzione interiore e intima dell’essere umano.

Con EFT, capiremo che: TUTTO HA UN SENSO, anche quando non lo capiamo, ma spostandoci nelle emozioni,invece, diventa chiaro.

Tutto si può cambiare, cambiando le emozioni!

Buona lettura!

Come hai conosciuto Pluriversum Edizioni e perché hai scelto di pubblicare con questa etichetta?

Il mio approccio con Pluriversum è stato un incontro di eventi cosmici, direi!

Ero a un corso di formazione molto importante per me e, proprio in quell’occasione, la mia insegnante mi disse: “Dovresti scrivere un libro”.
Qualche ora dopo, trovai un messaggio da parte di un amico che mi mostrava il resoconto di un dialogo intereligioso e la presentazione del suo libro .
Era a conoscenza del mio lavoro con EFT e gli avevo chiesto di dare un’occhiata al mio sito; non solo gli piacque ma mi suggerì di proporre qualcosa alla casa editrice con cui aveva pubblicato: La Pluriversum Edizioni.
Mi è sembrata una bella coincidenza, in quel momento. Nel giro di due o tre ore, mi era stato detto: “Dovresti scrivere un libro” e subito dopo: “Scrivi un libro, che probabilmente un editore lo leggerà!”.

Lo ammetto, mi è sembrato quasi troppo, perciò inizialmente ho proposto di pubblicare il libro di un’amica… da lì a due giorni, avevo iniziato a scrivere il mio.

Cosa ti fece decidere di pubblicare, alla fine?

Il desiderio di pubblicare qualcosa di mio non era così chiaro dentro di me, ma la necessità di far conoscere la potenza di queste tecniche tanto gentili, innovative e risolutive, sì.

Mi è sembrata un’ottima opportunità per raccontare cosa succede veramente quando si usa EFT nella propria vita, senza dover convincere nessuno a credere in qualcosa di particolare o di strano.

Volevo mettere a disposizione di più persone esattamente ciò che è, e quale miglior modo di farlo se non attraverso fatti realmente accaduti?

A cosa è dovuto il titolo: “Se fosse ora?“

Il titolo vuole richiamare l’attenzione al momento e non a cosa succede nel momento.
Molto di frequente, infatti, pensiamo di non avere risorse quando restiamo bloccati da qualche parte nella nostra vita.

Abbiamo sempre una buona ragione che ci tiene ancorati al problema: potremmo aver perso il lavoro o avere dei dissidi familiari, potremmo avere un problema di salute o di soldi o qualsiasi altro ostacolo evidente; la cosa meno evidente è il perché ci sentiamo in quel modo di fronte a quell’evento specifico e il perché, magari, non abbiamo modo di risolverlo.

EFT e Matrix Reimprinting sono mezzi efficaci per poter vedere cosa realmente sta accadendo e come risolvere la situazione. Non c’è bisogno di aspettare: abbiamo sempre a disposizione le nostre emozioni in ogni attimo e sono loro a guidare ogni nostra azione o pensiero, che a loro volta creano altre emozioni. Quindi, il titolo sta a sottolineare che possiamo darci una mossa in qualsiasi situazione, e come diceva una mia cara amica: “È sempre il momento di far accadere le cose!“.

Come è strutturato il tuo libro?

Nel libro sono presenti tre parti: una che descrive le tecniche energetiche di EFT e Matrix Reimprinting, la seconda che racconta in modo fedele le esperienze di dodici splendide persone che le hanno usate e una terza parte che racconta un po’ della mia storia, di come e perché ho intrapreso questo viaggio.

Ci sono state esperienze che ti hanno particolarmente colpito?

In questi anni, una delle esperienze che mi ha colpito di più, che mi ha resa orgogliosa e felice, è stata portare EFT sotto forma di volontariato in un centro di riabilitazione per malattie neuro-degenerative.

Ciò che ho sperimentato nelle giornate passate in quel posto ha dell’incredibile, sia per i risultati ottenuti con le persone che hanno voluto sottoporsi ai trattamenti, sia per ciò che è rimasto nel mio cuore.

Qual è il nome del tuo sito?

EFTperTUTTI http://www.eftpertutti.it/index.php/eventi

Ho deciso di chiamarlo così, perché uno dei miei più grandi desideri, anche se ambizioso, è proprio che EFT diventi di tutti, che come in altri paesi, anche in Italia venga sperimentato in ospedale, nelle scuole, nelle case di riposo, nei centri antiviolenza ecc.

Questo desiderio si è sempre più consolidato nel tempo e resta anche grazie all’esperienza che ti ho raccontato, uno dei miei più importanti obiettivi.

Queste tecniche sono semplici ed efficaci, infondono una speranza e ridonano gioia, entusiasmo e voglia di vivere. Ci ricordano e ci insegnano che tutto può cambiare, sempre.

Tutti possiamo correre il rischio di essere felici

Come sei venuta a contatto con EFT?

Ho incontrato EFT per sbaglio, diciamo. Quando stavo molto male, a causa della fibromialgia, una persona mi ha parlato di un’amica  che faceva una “cosa strana”. Non mi furono date altre spiegazioni. Pur essendo scettica di natura, decisi di andare; avrei tentato qualsiasi cosa per avere almeno un pizzico di sollievo dai dolori che mi attanagliavano quotidianamente.

Sono andata da Claire Ballantayne, senza sapere che sarebbe diventata la mia maestra e che mi avrebbe portata a riappropriarmi del mio corpo e della mia vita.

Nonostante fossi all’oscuro del procedimento adottato, sono  uscita da lì, dopo più di due ore, con il grande risultato di aver levato traumi, che portavo con me da almeno vent’anni.

Ero piacevolmente sconvolta, e nel tragitto verso casa, dopo anni, la mia testa era leggera, avevo ancora i dolori, ma ricordo che iniziai a cantare!

Parlaci del prossimo corso a Padova il 1° dicembre 2018?

Il prossimo corso a Padova, per me, è una gioia e una conquista immensa! E’ stato organizzato da una donna che soffre di fibromialgia. Questa donna, ha trovato una mia testimonianza su internet e mi ha contattata. Come già accennato, anche io ho la fibromialgia, ho sofferto molto, ho dovuto cambiare vita e lavoro più volte, e sono uscita da quella morsa proprio grazie a EFT, grazie a questa tecnica di auto-aiuto, quindi sapere che la mia esperienza stia servendo a qualcun altro mi riempie di emozioni meravigliose. Una cosa molto importante, e che mi rende felice, è sapere che tra i partecipanti di Padova ci saranno altri professionisti della salute. Questa sarà un’ottima occasione per espandere il messaggio, tramite persone competenti!

Progetti futuri?

Continuare la mia opera di divulgazione, augurandomi di coinvolgere più persone possibili con la mia stessa voglia e con ancora più entusiasmo, per far conoscere queste tecniche dove più ce n’è bisogno.

__________________________________

Se fosse ora?” è un libro destinato a tutti, per crescere ed evolvere come persone, grazie a nuove emozioni, per vivere al meglio la vita presente e futura.

Grazie Fabiola Valentina Canelli per aver reso al mondo una tecnica di rinascita, amore e positività.

L’AUTRICE

Fabiola Valentina Canelli (Saronno, 1977) musicista, insegnante e dialoghista adattatore cinetelevisivo, incontra EFT e MATRIX REIMPRINTING per risolvere un problema di salute personale. Appassionatasi alle tecniche energetiche, dopo aver ottenuto risultati insperati, decide di studiarle, diventare operatore e occuparsi direttamente della loro divulgazione.

Operatore EFT Certificato di I, II livello AAMET (Elizabeth Claire Ballantyne). 

III livello Certificato (Judith Rivera Rosso).

Insegnante EFT Certificato (Judith Rivera Rosso).

Operatore Matrix Reimprinting Certificato Academy (Karl Dawson).

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *