Notte e… – Poesia di Horion Enky – a cura di Vicario Marina

Proponiamo una bella poesia di Horion Enky, autore di “Strade” edito da Pluriversum Edizioni. Troverete dopo la poesia una intervista molto particolare, dove Horion si mette a nudo raccontando della sua vita, senza riserve.

21 Luglio 2016

NOTTE E…

Ramingo, vado a cercare le stelle,
mentre la notte offusca il sole, con le sue tenebre,
brillano come diamanti, nei miei occhi sognanti.
Echi lontani, luci festanti,
un triste albero, ricordo degli zoccoli,
la pieve è vuota, non suonano le campane,
un pastore conta il suo gregge.
Brulla e bruciata dalla siccità la campagna,
le lucciole s’accendono, tra quel che di verde rimane,
un gatto le rincorre per giocare,
una nonna racconta fiabe, ai bimbi che la stanno ad ascoltare.
Un ubriaco, appoggiato ad un lampione, corteggia la luna
che, stranita, non lo sta ad ascoltare,
seppure lui la chiami amore.
Una serpe mi ha morso, la guardo attonito,
gli umani san solo ferire, si perdono tra mille follie,
scambiandole con lodevoli fantasie.
Il mio cane, guaendo, mi chiama, mi lecca la mano,
molte cose mi dice, così mi distraggo, non voglio pensare,
scrivo su di un foglio della notte e il suo transitare.


Horion Enky

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *